Casa bifamiliare
Arcegno, CH, 1989–1991
N033

Il tema, una casa bifamiliare con programmi differenziati: un’abitazione principale con ampio soggiorno, cucina abitabile, 4 camere e studio; la seconda, di dimensioni ridotte, con soggiorno-pranzo più due camere e studio. Il terreno scelto per il progetto si trova al limite ovest del nucleo di Arcegno, circondato da boschi e montagne e si apre ad est verso il lago Maggiore e il Piano di Magadino. Caratteristiche del terreno sono i terrazzamenti e i muri di petra che marcano il limite della proprietà. L’intervento è unico, perpendicolare alle curve di livello, in modo da strutturare le due abitazioni su più livelli, dai quali si possa accedere al terreno circostante. Vista la differenza volumetrica, la casa più piccola si accavalla sopra la più grande. Un percorso su tutti i livelli organizza e unisce gli spazi richiesti. La prima abitazione si apre con il soggiorno sul giardino verde, disegnato come una lingua che si allunga nel prato esistente. La seconda abitazione s’affaccia sul giardino-terrazza, situato sopra la zona camere della prima, e domina il paesaggio circostante.

right
Prossimi progetti
up
Torna su